Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

AperiPelagos, 6 luglio – Come comunicano i cetacei?: Elena Papale e Giulia Pedrazzi, Istituto per lo Studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in Ambiente Marino del Consiglio Nazionale delle Ricerche

6 Luglio @ 19:00 - 19:30

Come comunicano i cetacei?

I cetacei sono specie altamente sociali, e come noi, utilizzano la comunicazione per regolare le interazioni tra gli individui. Quando si pensa alla comunicazione, siamo soliti associarla all’attività acustica, anche se possono essere utilizzati altri mezzi, come la vista, il tatto e i segnali chimici. L’acustica è, in ogni caso, il tipo di comunicazione più usato dai cetacei, e la ragione è che il suono si trasmette molto velocemente in acqua. Tutti i cetacei sono acusticamente attivi e sfruttano sia segnali vocali che non vocali per svolgere molte delle loro funzioni vitali: dalla riproduzione all’alimentazione, alla navigazione.

Il loro repertorio acustico è estremamente complesso, e comprende suoni adattati per scopi specifici: dagli ultrasuoni usati dagli odontoceti per l’ecolocalizzazione, alle lunghe canzoni prodotte dalle balenottere per la riproduzione, passando per i fischi firma dei delfinidi, e molti altri.

Durante questo intervento, ci concentreremo sull’importanza di riconoscere le vocalizzazioni e come esse vengano usate per comunicare da queste specie, tanto affascinanti quanto elusive. Infine, parleremo di come i suoni possano aiutare a proteggerle, e affronteremo la questione del rumore antropico e dell’impatto che esso può avere su specie così profondamente dipendenti dal mezzo acustico.

 

Elena Papale e Giulia Pedrazzi

Elena Papale: Ricercatrice dello stesso istituto (IAS-CNR). Da anni si occupa di etologia, ecologia e conservazione di mammiferi marini, specializzandosi nella bioacustica marina. Ha lavorato su specie di odontoceti, misticeti e pinnipedi, ed è autore/coautore di molte pubblicazioni scientifiche sull’argomento. Si occupa anche di impatto antropico sulle specie, dal rumore sottomarino all’interazione con l’attività di pesca. Insegna Comportamento animale ed Ecoacustica all’Università di Torino, e ha supervisionato numerosi studenti e assistenti di ricerca per lo studio di queste specie.

Giulia Pedrazzi: Collaboratrice dell’Istituto per lo Studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in Ambiente Marino del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IAS-CNR), si è laureata nel 2019 all’Università di Torino con una tesi sulla presenza acustica di balenottera comune e balenottera azzurra in ambiente artico. Continua ad occuparsi di balenottere, ma anche di delfini e capodogli, in partnership con l’Università della Sapienza.

 

Istituto per lo Studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in Ambiente Marino del Consiglio Nazionale delle Ricerche 

L’istituto per lo Studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in Ambiente Marino del Consiglio Nazionale delle Ricerche si prefigge di migliorare la gestione delle risorse degli oceani e delle zone costiere declinando all’ambiente marino la scienza della sostenibilità. Oggi il mare, i suoi abitanti e i suoi fondali costituiscono un campo d’indagine e di studio di grande rilevanza scientifica non solo per il presente, ma soprattutto per il futuro, in cui il ruolo dell’oceano diventerà sempre più determinante per le condizioni di crescita e di sviluppo dell’intera umanità. L’istituto quindi intende integrare diverse discipline (Chimica ambientale, Ecotossicologia, Ecologia marina, Oceanografia operativa, Modellistica ecologica e molecolare, Tecnologie innovative per il monitoraggio, Biocorrosione e Biodeterioramento; Cambiamenti globali sugli ecosistemi) al fine di mitigare i complessi impatti antropici che insistono sull’ecosistema marino favorendo uno sfruttamento sostenibile, per accrescere la consapevolezza di una reale sostenibilità nelle future scelte di produzione e consumo legate a questo fondamentale sistema ambientale.

Dettagli

Data:
6 Luglio
Ora:
19:00 - 19:30
Categoria Evento:
Sito web:
https://www.facebook.com/wwfsub

Organizzatori

WWF S.U.B.
WWF Italia
WWF Travel

Luogo

Diretta Pagina Facebook