La Rete dei WWF SUB DIVING

La rete WWF S.U.B. DIVING è costituita dai Diving di qualsiasi didattica riconosciuta che si impegnano a rispettare il disciplinare di WWF S.U.B. per la subacquea responsabile. La rete WWF S.U.B. DIVING adotta, diffonde e promuove le buone pratiche della subacquea e rappresenta un  punto di riferimento per i WWF S.U.B. DIVERS e per il WWF ITALIA nelle campagne del Programma Mare. 

  •  I WWF DIVING sono inseriti nel sito per essere rapidamente identificati dai WWF SUB DIVERS, e attraverso un’ apposita mappa, è possibile localizzarli rapidamente anche con smartphone acquisendone la localizzazione e le informazioni di base  
  • I WWF DIVING possono  esibire l’apposito logo WWF DIVING e si impegnano a praticare uno sconto del 15% ai soci del WWF.
  •  I WWF DIVING possono associarsi al WWF come soci sostenitori.
wwf-diver

Regole della Subacquea Responsabile dei WWF S.U.B. Diving

i WWF S.U.B. DIVING SI IMPEGNANO A:

  1. Adottare le buone pratiche del decalogo del WWF S.U.B. DIVER privilegiando sempre la sicurezza del subacqueo e la conservazione dell’ambiente.
  2. Rispettare l’ambiente sin dalla superficie rinunciando a bicchieri, piatti e altri materiali in plastica a favore di materiali riciclabili o riutilizzabili; adoperare il più possibile fonti di energia rinnovabile, lampadine a basso consumo nei diving e sulle imbarcazioni; effettuare raccolta differenziata dei rifiuti a terra e a bordo, avere un contenitore a bordo per i rifiuti raccolti sul fondo o galleggianti trovati in navigazione, ridurre al minimo il consumo della carta preferendo email o APP. 
  3. Non impattare l’ambiente marino durante le manovre che precedono l’immersione evitando di danneggiare specie viventi entrando in acqua dalla costa, utilizzando motori nautici a 4 tempi se fuoribordo ed evitando l’ancoraggio su ambienti protetti o sensibili.  
  4. Introdurre nel briefing e nel debriefing le raccomandazioni del decalogo del WWF S.U.B. DIVER oltre a informazioni e raccomandazioni specifiche rivolte alla tutela e conoscenza dell’ambiente marino e delle sue specie, avvalendosi preferibilmente della presenza di biologi marini, naturalisti, guide ambientali a bordo.
  5. Promuovere sempre la conservazione dell’ambiente marino attraverso la partecipazione alle iniziative di WWF S.U.B.: attività di divulgazione e sensibilizzazione e di Citizen Science, progetti di ricerca, eventi di pulizia straordinaria dei fondali da plastica, reti abbandonate e altre categorie di rifiuti.
  6. Promuovere l’adesione dei subacquei a WWF S.U.B. DIVER.

UNISCITI A NOI

SALVIAMO IL MARE

Le nostre Azioni per difendere il valore del Capitale Blu

NOTIZIE DAL MARE

Tutto quello che c'è da sapere sui Mari Italiani